MOTOGP, il Gran Premio Motul di Olanda in tv

Sabato 29 3 domenica 30 giugno qualifiche, approfondimenti e gara in diretta e in chiaro su TV8

MotoGP -

Non solo Formula 1 in Austria: nel weekend del 29 e 30 giugno su TV8 andrà in onda in diretta e in chiaro anche la MotoGp con il Gran Premio Motul di Olanda, l'ottava prova stagionale in programma sul circuito di Assen.
 
MotoGP la situazione
 
Con la vittoria di due settimane fa, favorita dalle cadute al secondo giro di Andrea Dovizioso, Valentino Rossi e Maverick Viñales, causate dall’improvvida manovra di Jorge Lorenzo, Marc Marquez, al suo quarto successo stagionale, ha consolidato la sua leadership nella classifica piloti con 140 punti, ben 37 in più di Andrea Dovizioso. In ascesa anche il nostro Danilo Petrucci, quarto con 98 punti, terzo al Montmelò dopo essersi imposto al Mugello.
 
Gran Premio Motul di Olanda, programma in tv
 
Sabato 29 giugno, alle ore 11.30, la due giorni dedicata al circus delle due ruote si apre con lo studio MotoGP (in onda anche alle ore 13.15, 14.50 e 15.45), condotto da Davide Camicioli con Giacomo Agostini e Marco Lucchinelli. A seguire, la diretta delle qualifiche delle classi Moto3 (ore 12.35), MotoGP (ore 14.10) e Moto2 (ore 15.05). Domenica 30 giugno, alle ore 10-00, lo studio MotoGP, invece, anticipa i temi di giornata e soprattutto la diretta delle gare: la Moto3 alle ore 11.00, la Moto2 alle ore 12.20, la MotoGP alle ore 14.00.  Al termine della gara della classe regina, alle ore 15.00, il nuovo studio raccoglie le interviste a caldo di piloti e addetti ai lavori.
 
Gran Premio Motul di Olanda, curiosità
 
Il circuito olandese, inaugurato nel 1949, misura 4,5 km e presenta un rettilineo di 487 metri con 18 curve (6 a sinistra e 12 a destra). La gara della MotoGP si disputa su 26 giri per una distanza totale di 118,1 Km. Qui il nostro Valentino Rossi si è imposto in ben 10 occasioni (8 nella classe regina!), l’ultima nel 2017. Lo scorso anno, invece, a tagliare per primo il traguardo è stato Marc Marquez. Sui gradini più bassi del podio, Alex Rins e Maverick Viñales.
26 giugno 2019
Redazione