Capri Rendez-Vous, la videoserie di Liberato in tv

Mtv Music sabato 18 maggio trasmetterà in esclusiva il nuovo progetto video del cantante

Liberato -

A una decina di giorni dal suo ritorno (il 9 maggio, come il suo brano d’esordio del 2017, Nove Maggio), il “misterioso” cantante Liberato sabato 18 maggio, a partire dalle 23.30, avrà una programmazione speciale su Mtv Music. Il canale musicale (numero 704 di Sky) trasmetterà infatti in esclusiva televisiva Capri Rendez-Vous un progetto video da lui realizzato che vede la regia di Francesco Lettieri.
 
Capri Rendez-Vous
 
Oltre all’uscita dell’omonimo album Liberato – che raccoglie tutti i singoli pubblicati in questi due anni e cinque brani inediti – il cantante con Capri Rendez-Vous ha voluto creare un elaborato progetto video, diretto dal suo braccio destro Francesco Lettieri, già regista di tutti i suoi videoclip. Si tratta in particolare di una videoserie che racconta una storia d’amore che ha inizio nel 1966 tra Marie, attrice francese giunta a Capri per le riprese di un film, e Carmine, giovane del posto. La narrazione di questi cinque episodi musicali sono da sfondo alle canzoni che completano il disco di Liberato, diventando ciascuna un intenso capitolo di una storia d’amore lunga 53 anni. Mtv Music, sabato 18 maggio, trasmetterà tutti i cinque episodi della videoserie: Guagliò, Oi Marì, Nunn'a Voglio 'Ncuntrà, Tu Me Faje Ascì Pazz', Niente.
 
Liberato, cantante senza volto
 
Liberato rappresenta senza dubbio uno dei progetti musicali più importanti e chiacchierati d’Italia. Un successo, il suo, capace di scavalcare il confine italiano ed arrivare fino a Barcellona, dove l’anno scorso si è esibito in occasione del Sonar, uno dei più importanti festival d’Europa. Il suo nuovo album è stato realizzato secondo lo stile di questo artista (anche se non è ancora chiaro se si tratti di un collettivo). Le sue canzoni, compresi i cinque inediti, sono tutte in napoletano: una scelta voluta e uno dei diversi tratti distintivi che rendono il suo progetto musicale decisamente unico nel suo genere nel panorama italiano.
 
17 maggio 2019
Redazione