Emmy 2016, tutti i premi: "Game of Thrones" trionfa e fa la storia

Dodici statuette per la serie medievale, la più titolata di sempre

Emmy Awards. Foto Facebook -

Il trionfo. E la storia. Quella fatta da "Game of Thrones", che agli Emmy Awards 2016 ha fatto incetta di statuette diventando la serie tv più titolata di sempre. Dodici i riconoscimenti portati a casa da "Il Trono di Spade" durante la cerimonia della 68esima edizione andata in scena ieri notte al Microsoft Theatre di Los Angeles: tra questi, Miglior serie drammatica, miglior regia e miglior sceneggiatura in una serie drammatica per il  fantasy creato da David Benioff e D.B. Weiss e ispirato ai romanzi di George R. R. Martin che raggiunge così 38 premi nelle sei stagioni di produzione HBO.

Protagonista anche la comedy series "Veep", con Julia Louis-Drefyus per la sesta volta miglior attrice (mai nessuna vome lei) e in lacrime sul palco dopo la dedica al padre scomparso venerdì scorso. Bene anche "The People vs O.J. Simpson", crime series dedicata alla vicenda giudiziaria dell'ex giocatore di football americano accusato di duplice omicidio che ha ottenuto 5 statuette.

Questi tutti i premi agli Emmy Award 2016

PROGRAMMI TELEVISIVI
Miglior serie drammatica
Il Trono di Spade (Game of Thrones)

Miglior serie commedia
Veep - Vicepresidente incompetente (Veep)

Miglior miniserie
The People v. O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior film per la televisione
L'abominevole sposa (Sherlock: The Abominable Bride)

Miglior talent show
The Voice

Miglior varietà talk show
Last Week Tonight with John Oliver

Miglior varietà di sketch
Key & Peele

RECITAZIONE
Miglior attore protagonista in una serie drammatica
Rami Malek, per aver interpretato Elliot in Mr. Robot

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica
Tatiana Maslany, per aver interpretato Sarah, Alison, Cosima, Helena, Rachel, M.K. e Krystal in Orphan Black

Miglior attore protagonista in una serie commedia
Jeffrey Tambor, per aver interpretato Maura Pfefferman in Transparent

Miglior attrice protagonista in una serie commedia
Julia Louis-Dreyfus, per aver interpretato Selina Meyer in Veep - Vicepresidente incompetente

Miglior attore protagonista in una miniserie o film
Courtney B. Vance, per aver interpretato Johnnie Cochran in The People v. O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film
Sarah Paulson, per aver interpretato Marcia Clark in The People v. O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
Ben Mendelsohn, per aver interpretato Danny Reyburn in Bloodline

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica
Maggie Smith, per aver interpretato Violet Crawley, Contessa Madre di Grantham in Downton Abbey

Miglior attore non protagonista in una serie commedia
Louie Anderson, per aver interpretato Christine Baskets in Baskets

Miglior attrice non protagonista in una serie commedia
Kate McKinnon, per aver interpretato vari personaggi al Saturday Night Live

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film
Sterling K. Brown, per aver interpretato Christopher Darden in The People v. O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film
Regina King, per aver interpretato Terri Lacroix in American Crime

REGIA
Miglior regia per una serie drammatica
Miguel Sapochnik, per l'episodio La battaglia dei bastardi de Il Trono di Spade

Miglior regia per una serie commedia
Jill Soloway, per l'episodio Maschio In Vista di Transparent

Miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico
Susanne Bier, per The Night Manager

Miglior regia per uno speciale varietà
Thomas Kail e Alex Rudzinski, per Grease: Live

SCENEGGIATURA
Miglior sceneggiatura per una serie drammatica
David Benioff e D. B. Weiss, per l'episodio La battaglia dei bastardi de Il Trono di Spade

Miglior sceneggiatura per una serie commedia
Aziz Ansari e Alan Yang, per l'episodio Genitori di Master of None

Miglior sceneggiatura per un film, miniserie o speciale drammatico
D.V. DeVincentis, per l'episodio Marcia, Marcia, Marcia di The People v. O.J. Simpson: American Crime Story

Miglior sceneggiatura per uno speciale varietà

Patton Oswalt, per Patton Oswalt: Talking for Clapping

19 settembre 2016
Redazione LoSpettacolo