"Kitsch me Licia", l'11 e 12 aprile al teatro Pime di Milano il musical di Thomas Centaro

In scena la love story con Mirko dei "Bee Hive" e i successi degli anni '80

"Kitsch me Licia", il musical del regista milanese Thomas Centaro -

Una polaroid che appartiene a tutti, un vero e proprio pezzo di storia della società degli anni ’80 per chi li ha vissuti sia da adulto che da bambino. Un emozionante viaggio in un passato, poi non troppo lontano, in cui tutto sembrava davvero possibile. Ecco cos'è "Kitch me Licia", l'inedito musical di Thomas Centaro che andrà in scena al teatro Pime di Milano l'11 e 12 aprile. Dopo i successi di pubblico registrati con "L’Odissea – Una vera Troyata" e "Non siamo una Favola?", il regista milanese torna nuovamente in scena con uno spettacolo che vede protagonista l’intramontabile love story tra la giovane Licia (Silvia Romeo) e l’attraente cantante dei "Bee Hive", Mirko (Thomas Centaro). Una favola contemporanea in cui amicizia, amore e musica si fondono dando vita ad una appassionante vicenda a tempo di rock ’n’ roll.

Ispirato fedelmente al manga di Kaoru Tada e al celebre cartone animato trasmesso nel 1985, "Kitsch Me Licia" si sviluppa su due diversi livelli: la vita ordinaria di Licia e la scalata al successo di Mirko e i "Bee Hive", approfondendo i profili degli indimenticabili personaggi che ruotano attorno ai due protagonisti: il romantico Satomi (Alessandro Fortarezza) e l’arrogante Marika (Alessandra Ruta), il piccolo Andrea (Annalisa Longo), l’irresistibile gatto Giuliano (Francesca Tretto), l’amica del cuore Manuela (Elena Centaro) e papà Marrabbio (Andrea Bonati).

"Kitsch Me Licia" è uno spettacolo leggero e spensierato con una colonna sonora esclusivamente anni ’80 che presenta numerose canzoni appositamente riadattate in italiano dallo stesso Thomas Centaro sui più grandi successi internazionali del tempo: da Bon Jovi a Bonnie Tyler, dagli Spandau Ballet a Cyndi Lauper, da Samantha Fox a Spagna, senza ovviamente dimenticare i grandissimi successi originali dei "Bee Hive".

23 febbraio 2015
Mariano Piro