Si è spento Chuck Berry, prima icona del rock

L'autore di "Johnny B Goode" e "Roll Over Beethoven" è morto all'età di 90 anni

Chuck Berry -

Giorno di lutto per il mondo della musica per la scomparsa all'età di 90 anni di Chuck Berry, cantante e chitarrista, considerato uno dei padri fondatori del rock'n'roll. Berry è morto a St. Louis, la città del Missouri che gli aveva dato i natali il 18 ottobre 1926: a confermare la notizia della morte è stata la polizia locale con un post su Facebook in cui segnalava una richiesta di intervento di soccorsi, poi rivelatisi inutili.
 
Chuck Berry viene considerato artisticamente il traghettatore del rhythm and blues tradizionale verso il rock'n'roll moderno, un genere in cui sposavano l'impegno sociale e ill ritmo impetuoso della musica popolare: considerato un maestro da John Lennon, Keith Richards e moltissimi altri giganti del panorama mondiale, l'artista ha continuato ad esibirsi regolarmente dai primi anni Cinquanta fino a qualche anno fa quando annunciò il ritiro.
 
Ha firmato grandi successi come "Maybellene" (1955), "Roll over Beethoven" (1956), "Rock and roll music" (1957) e "Johnny B. Goode" (1958), forse il brano che più lo rappresenta e che è stato anche eseguito da Michael J. Fox in "Ritorno al futuro". Invece "You Never Can Tell" del 1964 è la colonna sonora di una delle scene più ricordate nella storia del cinema, quando John Travolta fa ballare Uma Thurman in "Pulp Fiction".
19 marzo 2017
Redazione LoSpettacolo