Spari al concerto di T.I., un morto e tre feriti

Il rapper di Atlanta avrebbe dovuto esibirsi all'Irving Plaza, in piena Manhattan

Il rapper T.I. - Instagram @troubleman31

"Per un attimo ho avuto paura che si trattasse di un altro Bataclan". E' la testimonianza di una ragazza uscita illesa dalla sparatoria avvenuta la scorsa notte all'Irving Plaza di New York. Sul palco stava per salire T.I., noto rapper americano, ma improvvisamente si sono uditi dei colpi di pistola provenire dal backstage. Il bilancio a fine serata sarà tragico, con un morto e altri tre feriti.

La polizia di New York ha subito l'evacuato l'area, trovandosi l'Irving Plaza in piena Manhattan. Tra i feriti anche il rapper Troy Ave, colpito allo stomaco da un proiettile: un altro uomo è stato colpito al torace e si trova in condizioni gravissime, mentre una donna è rimasta ferita a una gamba. T.I., che ancora doveva fare il suo ingresso nel teatro, non è rimasto coinvolto nella sparatoria. Ancora non si conoscono le cause, anche se la polizia ipotizza che si tratti di un regolamento di conti.

26 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo