Sony, offerta faraonica per Adele: contratto da 90 milioni di sterline

La proposta della Major per assicurarsi la cantante britannica

Adele -

Se l'indipendenza ha un prezzo, le Major ne hanno un altro. Ben più consistente, considerato quanto la Sony è pronta a mettere sul piatto per assicurarsi la nuova stella del panorama musicale mondiale. Novanta milioni di sterline, per l'esattezza, ovvero la cifra proposta ad Adele per non rinnovare con XL (una delle migliori etichette indipendenti) e passare sotto la casa discografica che, recentemente, ha contrattualizzato Robbie Williams. Proprio l'ex Take That, pagato dalla Emi 80 milioni nel 2002, perderebbe così il record di artista più pagato di sempre, in precedenza detenuto da Whitney Houston con 70 milioni.

"Ci siamo assicurati Adele, che senza dubbio è la più grande star musicale della sua generazione - si legge sulle colonne del The Sun che riporta una fonte interna alla Sony -. E' molto significativo. L'accordo di Adele con la sua etichetta originale XL è scaduto e ci piacerebbe instaurare una relazione esistente con lei anche in America". "Il contratto  - spiega la fonte nel dettaglio - è in lavorazione con la nostra etichetta, la Columbia, negli Stati Uniti, avrebbe un valore di 90 milioni di sterline e dà a Sony i diritti per rilasciare la sua musica futura, in esclusiva, in tutto il mondo".

23 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo