Red Hot Chili Peppers: "Abbiamo buttato un album nel cestino"

Kiedis: "Avevamo 30 canzoni pronte, ma per arrivare a 'The getaway' siamo ripartiti da capo"

Red Hot Chili Peppers -

Riflettori puntati sui Red Hot Chili Peppers. Dopo cinque anni di silenzio, la band funky-rock californiana si appresta a tornare sulle scene con un nuovo album, dal titolo "The getaway", in uscita il prossimo 17 giugno. A svelare il motivo di tanta attesa è il frontman Anthony Kiedis, che racconta di quanto la lavorazione del disco sia stata stressante e faticosa: "E' stata un'esperienza stranamente dura - afferma alla storica stazione radio americana KROQ -. Avevamo scritto 30 canzoni, sembrava tutto pronto. Poi Flea (lo storico bassista e co-fondatore del gruppo) si è rotto un braccio sullo snowboard e noi, che il quel periodo non avevamo neppure un produttore, eravamo un po' persi nel gestire tutti quei brani".

Ed è lì che arrivata la svolta, grazie ai suggerimenti del produttore Danger Mouse: "E' spuntato lui e ci ha detto di andare a fare subito un album. Noi eravamo tutti contentissimi perché le canzoni le avevamo già - ricorda Kiedis, che poi aggiunge l'imprevisto -. Ha smorzato il nostro entusiasmo dicendoci che dovevamo lasciar perdere quello che avevamo già fatto. Allora siamo andati in studio a scrivere nuovi brani e abbiamo ricominciato tutto da zero. Se siamo stati contenti del suo approccio? Non potevamo che fidarci di lui - conclude il cantante americano -, allontanarci dalle nostre idee vecchie per trovare un nuovo punto di partenza fresco". I Red Hot Chili Peppers saranno in Italia ad ottobre: l'8 Ottobre a Casalecchio di Reno e il 10 a Torino.

10 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo