La musica è in lutto: morto George Michael

A 53 anni un infarto ha strappato alla vita il fondatore degli "Wham!", un'icona del pop

George Michael nella cover di "Symphonica" -

Nel giorno di Natale, dove risuona la celebre canzone "Last Christmas", si è spento George Michael. L'icona del pop e autore con la band "Wham!" nel 1984 di questo pilastro della musica natalizia, è morta a 53 anni nella sua casa di Londra in seguito ad infarto, lui che soffriva di problemi cardiaci. Secondo quanto riferito dal suo agente, George Michael è "scomparso serenamente nella sua casa di Londra", spazzando subito via qualsiasi dubbio su circostanze controverse.

George Michael, all'anagrafe Georgios Kyriacos Panayiotou (padre di origini greco-cipriote) nato a Londra il 25 giugno 1963, è una delle icone mondiali della musica pop. Nel 1981 nasce il duo "Wham!" con Andrew Ridgeley, pubblica quattro album in quattro anni e ottiene enorme successo con hit come "Club Tropicana", "Wake Me Up Before You Go Go", oltre alla già citata "Last Christmas". Nel giugno del 1986 arriva lo scioglimento degli "Wham!" e inizia la carriera solista di Michael: un percorso con un boom incredibile iniziato con l'album "Faith" con hit come "I want your sex" e la title track "Faith" che gli è valso due Grammy Awards, ma anche tante dispute con le major che gli hanno fatto produrre appena 5 dischi in 20 anni.

La sua vita privata è stata molto tormentata, con il coming out sulla sua omosessualità arrivato solo nel 1998 dopo tanti anni in cui tenne celato il suo orientamento sessuale. Da quel momento vive alla luce del sole la relazione col compagno Kenny Gross ma finirà spesso sulle pagine dei tabloid britannici per l'uso di droga, il possesso di marijuana e la guida in stato di ebbrezza. Gli ultimi anni Michael li vive nel silenzio, fatta eccezione per il tour nel 2012 e la performance alla chiusura delle Olimpiadi di Londra.

26 dicembre 2016
Redazione LoSpettacolo