Grammy Awards 2017: l'album dell'anno è di Adele, Italia a secco

La cantante londinese vince cinque premi. Poi l'omaggio (con errore) a George Michael

Adele -

E' nel segno di Adele l'edizione 2017 dei Grammy Awards: la cantante londinese si porta a casa ben cinque premi tra cui quello per il miglior album dell'anno ("25"), miglior canzone e migliore performance pop solista per il brano Hello, best record e best pop vocal album semore per "25". E, come spesso succede, le apparizioni pubbliche di Adele lasciano il segno: toccava infatti a lei aprire la cerimonia allo Staples Center di Los Angeles con un toccante omaggio a George Michael, scomparso il Natale scorso. 
 
Ma, dopo avere intonato Fast Love, Adele si è interrotta bruscamente scusandosi con il pubblico per avere commesso un'imprecisione e ha ricominciato daccapo stavolta facendo il pieno di applausi. Cinque premi postumi anche per David Bowie tra cui quello riservato alla migliore canzone rock (Blackstar). Resta a bocca asciutta l'Italia: Laura Pausini è stata battuta da Jesse & Joy nella categoria Best Latin Album, niente da fare nemmeno per il maestro Ennio Morricone (due candidature per le composizioni di The Hateful Eight di Tarantino) e per l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia.   
13 febbraio 2017
Redazione LoSpettacolo