Eric Clapton: "E' una gran cosa essere ancora vivo"

Il leggendario chitarrista rivela: "Sono malato, avrei potuto tirare le cuoia tempo fa"

Eric Clapton. Foto Facebook -

Il mondo della musica è in ansia per Eric Clapton. Il leggendario chitarrista blues e rock, considerato uno dei più bravi e influenti di sempre, ha rilasciato dichiarazioni preoccupanti sulla sua salute: "Sono affetto da quella che viene chiamata neuropatia periferica, sembra di avere scariche elettriche che vanno giù per la gamba - ha rivelato il musicista britannico -. E' dura suonare la chitarra e purtroppo la situazione non migliorerà con il tempo". E ancora: "Ho recuperato dall'alcolismo e dalla tossicodipendenza, considero una gran cosa essere ancora vivo. Avrei potuto tirare le cuoia molto tempo fa".

Parole rilasciate nel corso di diverse interviste concesse in occasione del suo ultimo album, "I still do", uscito lo scorso 20 maggio e che aveva fatto pensare a un Clapton in perfetta forma. E in effetti, almeno a livello artistico, è proprio così. Ma - evidentemente - qualche crepa nella vita extra professionale del chitarrista, che il 30 marzo ha compiuto 71 anni, continua a esserci.

1 luglio 2016
Redazione LoSpettacolo