I Måneskin chiudono il tour al Carroponte

La band ha aggiunto una tappa milanese a Il Ballo Della Vita Tour

Måneskin -

I Måneskin hanno aggiunto una data al loro Il Ballo Della Vita Tour, già partito lo scorso 10 novembre 2018: ultima tappa sarà sabato 14 settembre al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI). Il concerto sarà l’occasione per festeggiare insieme ai fan la fine di questa tournée da record: 66 date sold out e oltre 135.000 presenze.
 
Un successo internazionale
 
Il successo dei Måneskin è ormai conclamato. Dopo il boom iniziale a X Factor (nonostante il secondo posto), la band romana ha collezionato nell’ultimo anno 12 dischi di platino e 4 dischi d’oro. Un lavoro che è stato poi presentato nella dimensione a loro più congeniale, il live. Il Ballo Della Vita Tour ha toccato i principali club italiani, totalizzando ben 7 live sold out al Fabrique di Milano, 6 concerti all’Atlantico di Roma (sold out) e altrettanti 6 all’Estragon di Bologna (sold out), e ha attraversato l’Europa facendo tappa a Barcellona, Madrid, Parigi (sold out), Zurigo, Berna (sold out), Amburgo (sold out), Stoccarda (sold out), Bruxelles, Londra (due date sold out), Monaco (sold out), Lugano (due date sold out). I Måneskin sono ora pronti per il tour estivo che ha già registrato il tutto esaurito al Roma Summer Fest (il 23 giugno), e allo Sferisterio di Macerata (domenica 25 agosto).
 
Il Ballo Della Vita
 
Il tour prende il nome dall’omonimo album pubblicato lo scorso 26 ottobre (per Sony Music). Dopo Morirò da Re, Torna a Casa (quattro dischi di platino) e Fear For Nobody, i Måneskin sono ora in tutte le radio con L’Altra Dimensione, l’ultimo singolo già certificato disco d’oro. Il brano, un mix tra la sperimentazione pop francese di nuova generazione, lo stile gipsy e il flamenco, è stato presentato il 12 aprile nei sotterranei della metropolitana di Milano, dove il gruppo ha fatto vivere ai suoi fan le parole e le immagini della loro canzone attraverso un’esperienza immersiva. La stessa esperienza che si vivrà anche al Carroponte.
 
16 maggio 2019
Giacomo Aricò