Bob Dylan artista totale: scultura in ferro esposta in un casinò

Il cantante americano ha creato un'opera che sarà visibile presso l'MGM National Harbor

Bob Dylan in "Masked and Anonymous" - movie.photoengine

Bob Dylan non è soltanto uno dei più apprezzati cantautori del pianeta ma è anche un'artista a tutto tondo che dedica il suo tempo anche alla pittura, come la serie di tele realizzate tra il 1989 e il 1992 dal titolo 'The Drawn Black' ed esposte in modo continuativo fino al gennaio 2015 presso la Andrew Weiss Gallery di Santa Monica in california. Nel 1970 è stato lui stesso a disegnare la copertina del suo doppio album Self Portrait. Ora, invece, ha deciso di intraprendere l'avventura da scultore di opere in ferro.

La nuova creazione di Dylan è un portone di quasi otto metri per quattro intitolato 'Portal'. A fine 2016 sarà esposto in modo permanente presso l'Mgm National Harbor, un casinò del Maryland. "Sono attirato dalle porte per l’energia negativa che possono sprigionare - spiega in un comunicato ufficiale il cantante -. Possono essere chiuse, ma allo stesso tempo permettere alle stagioni e al vento di fare il loro corso, di seguire il flusso. Possono chiuderti dentro o fuori. E in qualche modo, non c’è alcuna differenza".

8 settembre 2016
Redazione LoSpettacolo