Bob Dylan accetta il Nobel: "Ma a Stoccolma andrò se posso"

Il cantautore americano rivela: "La notizia del premio mi ha lasciato senza parole"

Bob Dylan in "Masked and Anonymous" - movie.photoengine

"La notizia del Nobel per la Letteratura mi ha lasciato senza parole. Apprezzo molto, sono onorato". Bob Dylan rompe finalmente il silenzio a quindici giorni dal riconoscimento. La stessa Fondazione con sede a Stoccolma rivela le parole del cantante americano sull'account Twitter. In contemporanea l'artista parla in esclusiva al Telegraph lanciando però un monito: "Andrò a ritirare il Nobel? Assolutamente sì... se sarà possibile".

Per Bob Dylan, comunque, il premio è solo l'ultimo dei riconoscimenti ricevuti in giro per il Mondo: "E' stato straordinario, incredibile. Chi si sarebbe mai sognato una cosa simile?". Mentre a chi paragona le sue opere a quelle degli antichi poeti greci, a Omero e a Saffo, l'artista risponde senza esitazioni: "Credo che un parallelo ci sia, in qualche modo. Alcune mie canzoni, Blind Willie, The Ballad of Hollis Brown, Joey, A Hard Rain, Hurricane e altre hanno un significato un po’ omerico. Ma lascio che siano gli altri a decidere. Gli accademici. Loro dovrebbero saperlo. Non sono qualificato a rispondere se sia o no letteratura. Su questo non ho opinioni".

29 ottobre 2016
Redazione LoSpettacolo