Beyoncé accusata di plagio per il trailer di Lemonade

Queen Bey avrebbe preso spunto dal documentario "Palinoia" di Matthew Fulks

Beyoncé - Foto Instagram

Guai all'orizzonte per Beyoncé, che è finita nel mirino del regista indipendente Matthew Fulks per un'accusa di plagio riguardante il trailer che annunciava al mondo l'uscita di "Lemonade", sesto album della cantante texana. Alcune scene del video targato Sony e Parkwood Entertainment sarebbero infatti state copiate da "Palinoia", un documentario musicale diretto proprio da Fulks.

Il regista americano sostiente che ben quaranta sui sessanta secondi del video che compongono "Lemonade" ricorderebbero molto quelli di Palinoia, compresa la voce narrante che recita poesie. Beyoncé per la realizzazione del trailer si è affidata a Brian Younce, produttore e vice presidente della Columbia che in passato ebbe a che fare proprio con Fulks per creare un video del gruppo MS MR. Erano i primi mesi del 2015, e poco dopo iniziarono subito le riprese di "Lemonade": c'è un fondamento di verità o è solo un tentativo di portare a casa un grosso indennizzo e po' di notorietà? Staremo a vedere.

9 giugno 2016
Redazione LoSpettacolo