Attentato al concerto di Ariana Grande a Manchester

L'esplosione, avvenuta alla fine dell'esibizione. ha causato almeno 22 morti e 59 feriti

Polizia di pattuglia a Manchester dopo l'attentato al concerto di Ariana Grande - immagine web

distrutta.

dal profondo del mio cuore, mi dispiace così tanto. non ho parole

Con queste parole Ariana Grande commenta quello che è successo alla fine del suo concerto di ieri sera a Manchester, quando intorno alle 22.35 (ora locale) un kamikaze si è fatto esplodere provocando la morte di 22 persone e ferendone almeno altre 59.

L'attenato, che ha avuto come principale obiettivo bambini e teenagers, avviene in un momento molto delicato per la Gran Bretagna che il prossimo 8 giugno andrà ad elezioni anticipate per avviare il processo per uscire dall'Unione Europea. Le varie parti politiche hanno fermamente condannato l'attentato, parlando apertamente di terrorismo.

Ariana Grande intanto, che è rimasta illesa dopo l'attacco, ha deciso di mettere in pausa il suo tour: non si esibirà domani al Londra, ma anche il resto del tour europeo è momentaneamente congelato.

23 maggio 2017
Pietro Sala