Al via il Festival delle Nazioni dedicato alla Francia

La rassegna musicale a Città di Castello con anche Catherine Spaak e le sorelle Labèque

Festival delle Nazioni - foto dal web

Artisti da tutto il mondo, progetti nuovi, grandi classici e piccole perle, tutto unito dal filo rosso della musica, la vera protagonista del Festival delle Nazioni, in programma dal 23 agosto al 3 settembre a Città di Castello in Umbria. La rassegna, nata 49 anni fa con l’obiettivo di diffondere la tradizione musicale delle varie nazioni europee, sarà dedicata alla Francia e si muoverà per diverse località della Valtiberina.

In continuità con l’edizione 2015 dedicata all’Austria, l’attenzione è puntata al periodo storico tra fine 800 e primi 900 quando Parigi è considerata il punto di riferimento di tutte le arti: pittura, cinema e ovviamente musica. Con un programma ricco e articolato, il Festival proporrà tanti momenti musicali che rievocheranno quella fase storica che segna il passaggio dalla classicità alla modernità.

L’apertura avrà per protagonista l’Orchestra Dijon Bourgogne diretta da Gergely Madaras, che eseguirà Ravel, Bizet e Offenbach. Tra gli ospiti di quest’anno, tra gli altri, le sorelle Katia e Marielle Labèque, Rokia Traoré, Renaud Capuçon con Jérôme Ducros, Louis Lortie e il duo Musica Nuda composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Da segnalare anche la presenza di Catherine Spaak che insieme al flautista Massimo Mercelli eseguirà un omaggio a Debussy.
22 agosto 2016
Redazione LoSpettacolo