Trama:

Fine anni sessanta. Amedeo Foglietti, di origini romane, emigrato in Australia da 20 anni, è alla ricerca di una compagna per la vita dopo tanti anni trascorsi in solitudine. Il sacerdote missionario Don Anselmo, referente e supporto per gli emigranti italiani, gli mostra una fotografia di una tale Carmela, ragazza calabrese emigrata a Roma. Amedeo, convinto che anche lei, come le donne cui ha scritto in precedenza, resti delusa dalla sua fotografia, va a consigliarsi da Giuseppe, un amico ed ex compagno di lavoro, convincendolo a scambiare con lui la freccia che lo identifica sull'immagine. Dopo una corrispondenza piena di bugie da ambo le parti - lui si finge un benestante capostazione e lei un'operaia in una fabbrica, quando invece si prostituisce - Carmela parte finalmente per l'Australia a spese di Amedeo, dopo una rocambolesca fuga verso l'aeroporto, inseguita dal suo "protettore". Giunta a Brisbane i due si incontrano. La determinatezza e il carattere fiero della bella giovane spaventano il timido pretendente che, non avendo il coraggio di rivelarle la verità, si spaccia per Giuseppe, progettando di farla innamorare durante il lungo percorso attraverso lo stato fino alla loro casa. Il viaggio si rivela movimentato. La vecchia auto si guasta definitivamente, Amedeo viene preso due volte dalle convulsioni, conseguenza della malaria contratta anni prima, Carmela perde il treno e, ritrovandosi senza soldi, è costretta a offrirsi a un uomo del luogo per comprare un nuovo biglietto. Nonostante tutto, per Carmela è un'opportunità senza pari per conoscere Amedeo e il nuovo mondo, negli splendori e nelle miserie, non ultimo l'incontro d'addio con Bampo, un amico di lui, divenuto catatonico per le malattie e la solitudine nel suo lavoro nella giungla. I due giungono quasi a destinazione senza alcun progresso. Carmela incontra Giuseppe - credendolo ancora Amedeo - per ricevere da costui una serie di amare sorprese: la vera identità del pretendente e le bieche intenzioni di Giuseppe, sfruttarla come prostituta per pagare le spese della sua poco fruttuosa miniera. Carmela fugge e in preda alla rabbia, accoltella Amedeo. I due sono nuovamente in un treno. Lui vorrebbe ricondurla in Italia ma lei rifiuta, rivelandogli i propri trascorsi e suscitandogli lo scandalo. Giunti a Bun Bun Ga, villaggio di quindici abitanti in mezzo al deserto, Carmela scende dal convoglio suo malgrado. Da uno scompartimento tuttavia, s'intravede Amedeo che reca Carmela in braccio come una sposa.


Clicca sul nome dell'attore o regista! Vedrai quali sono i suoi film in programmazione.
Regista:

Luigi Zampa

Formato:

Film

Genere:

Commedia

Durata:

107 min.

Paese:

Italia

Anno:

1971