Trama:

Ultimo appuntamento della seconda stagione con Alessandro Borghese 4 Ristoranti in onda su Sky Uno HD e premiato da ascolti in costante crescita. Questa volta chef Borghese ci porterà a scoprire la cucina siciliana.erra dei limoni, dov'è stato inventato il gelato. Qui, dove è nata la pasta alla norma assisteremo a una piccola rivoluzione. Se in Sicilia la cucina ha una tradizione antichissima che arriva dalla Magna Grecia, i ristoratori di Catania invece cercano di proporre una cucina moderna. E sono proprio gli under 30 i protagonisti di questa nuova tendenza. Protagonisti quattro giovani imprenditori di catania, che hanno accettato di sfidarsi a colpi di novità, vere o presunte, per conquistarsi il titolo di miglior ristorante under 30 di Catania: Marco ha soli 27 anni ed è chef e titolare del KM.0. Ha trasformato il luogo dove il nonno forgiava il metallo in una fucina di sapori. Marco ha un'idea molto precisa sul suo locale: vuole essere diverso dagli altri. Qui si mangia bene, ma si spende altrettanto. La base di partenza è una cucina che utilizza i prodotti del territorio (Km 0), ma questo è solo il punto di partenza per incursioni di prodotti di eccellenza dal mondo. La cucina è gourmet e il servizio da ristorante di livello. Il locale è piccolino, solo 25 posti, per questo motivo Marco vuole che per ogni commensale l'esperienza culinaria sia qualcosa di diverso e unico rispetto ad altri ristoranti di Catania. Dall'aspetto semplice e curato, la location è perfettamente in linea con la caratteristica peculiare del ristorante: ritornare ai sapori autentici della cucina siciliana, genuina nella sua semplicità. Giorgia, 30 anni, è una dei titolari del Buatta, piccolo localino super young che potrebbe trovarsi ovunque nel mondo. Location curatissima, di design, nasce come una birreria trendy per poi diventare anche ristorante. Giorgia è giovane, propone una tipologia di ristorazione diversa dalla tradizione, pur utilizzando prodotti locali. Il ristorante ha una carta limitata di piatti serviti in contenitori insoliti: buatte (barattoli di vetro) o taglieri di legno o di metallo. Pasta, zuppe, cunzattini e dolci sono i piatti tipici. Giorgia e i suoi soci hanno voluto creare un posto diverso per Catania, una specie di bistrot aperto dalle 11 del mattino fino a sera, dove mangiare, rilassarsi, bere, lavorare. L'officina del gusto è un locale nuovo per il panorama di Catania, molto young, molto american style. Gestito da Andrea, ventottenne, figlio di ristoratori storici di Catania, un giovane molto convinto di quello che fa. Hamburger e tagliate di carne sono le sue specialità, ma anche i primi sono molto richiesti, alcuni piatti sono serviti in contenitori come barattoli e non in piatti canonici. Buona selezione di vini, tra cui il prosecco con il mandarinetto offerto a tutti i clienti prima del pasto. Il locale è bello e moderno e pLa puntata sarà ambientata nella splendida Catania, dove si sfideranno i locali L'Officina del gusto, La Buatta, La corte dei Biscari e Km o. Alla fine ognuno assegna il proprio voto sui quattro aspetti fondamentali del locale, ma l'ultima parola spetta solo ed esclusivamente a Chef Borghese: la sua opinione, infatti, è decisiva per eleggere il migliore ristoratore della puntata.



Presentatore:

Alessandro Borghese

Stagione:

2

Episodio:

10

Formato:

Docu Reality

Genere:

Cucina

Durata:

55 min.

Paese:

Italia

Anno:

2015

Lingua originale:

Italiano

Titolo originale:

Alessandro Borghese 4 ristoranti