Trump presidente, Miley Cyrus disperata: "Hillary meritava la vittoria"

La cantante in lacrime: "Forse sono io che sono davvero diversa"

Miley Cyrus - Foto www.imagephotoagency.it

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca ha gettato nello sconforto Miley Cyrus. La 24enne cantante e attrice statunitense, che nel corso della lunghissima campagna elettorale si era schierata apertamente per i democratici, si ritrova ora a fare i conti con una delusione cocente e inattesa.

E a poche ore dal verdetto delle elezioni presidenziali americane, l'artista ha pubblicato sul proprio profilo Twitter un breve video nel quale, in lacrime, esprime senza mezzi termini il suo stato d'animo: "Visto il risultato - dice - forse sono io che sono davvero diversa. Ma forse ci sono un sacco di persone che come me hanno le braccia e la mente aperte. Sono stata molto aperta nel supportare Bernie (Sanders, ndr), nel sostenere Hillary (Clinton, ndr) e continuo a pensare che lei meritasse di essere il primo presidente donna della storia. Che questo non si sia verificato mi rende davvero molto triste. Vorrei che avesse avuto l'opportunità di diventarlo perché ha combattuto per tanto tempo per raggiungere il suo obiettivo e perché credo che quando lei dice di amare questo Paese lo dice sul serio. Questo è ciò che ha sempre fatto: ha dato la sua vita per rendere migliore questo Paese".

Infine Miley Cyrus si è rivolta direttamente al nuovo inquilino della Casa Bianca: "Spero che tutti accettiamo gli altri per quello che sono e, quindi, Donald Trump, accetto anche te. Mi fa male dirlo, ma devo accettarti come presidente degli Stati Uniti. Tratta le persone con amore, tratta le persone con compassione, e io farò lo stesso per te".

10 novembre 2016
Redazione LoSpettacolo