Sanremo 2017, Mika: "Lasciamo senza musica chi discrimina"

Il cantante sul palco dell'Ariston omaggia George Michael con la cover di 'Jesus to a child'

Carlo Conti e Mika a Sanremo -

Mika torna sul palco dell'Ariston a distanza di 10 anni dall'ultima apparizione. Al Festival di Sanremo 2017 l'eclettico artista libanese naturalizzato britannico è il super ospite della terza serata. In Italia è divenuto in soli 3 anni una vera star passando dal ruolo di giudice a X Factor alla conduzione di un programma a lui interamente dedicato su Rai2 (Stasera Casa Mika).

Il cantante, intervistato da Carlo Conti, lancia un appello per l'uguaglianza dei diritti: "La musica fa cambiare il colore della mia anima. Posso essere bianco, blu, violetto, tutto. E' molto bello essere di tutti i colori. E se qualcuno non vuole accettare tutti i colori del mondo e pensa che un colore è migliore e deve avere più diritti di un altro o che un arcobaleno è pericoloso perché rappresenta tutti i colori... Bè, peggio per lui. Sinceramente, questo qualcuno lo lasciamo senza musica".

Dopo aver attaccato coloro che non accettano la diversità sessuale e non riconoscono i diritti di tutti, Mika inizia la sua esibizione con le canzoni 'Grace Kelly', 'Good Guys' e 'Boum boum boum'. Infine l'omaggio ad un artista di fama mondiale come George Michael scomparso il 25 dicembre: Mika interpreta con commozione il brano 'Jesus to a child'.

10 febbraio 2017
Redazione LoSpettacolo