Robbie Williams: "Penso ancora all'ecstasy"

Il cantante ha un trascorso burrascoso con abuso di droghe e alcool

Robbie Williams. Foto Facebook -

E' di pochi giorni fa l'uscita del suo nuovo singolo Party Like a Russian ma Robbie Williams torna a far parlare di sé per un'intervista rilasciata durante la presentazione dell'album Heavy Entertainment Show, in uscita a novembre: "Non voglio bere alcol e non voglio prendere cocaina. Sono davvero contento che non ne faccio uso, ma all’ecstasy ci penso ancora. Ancora oggi soffro d'ansia".
 
L'artista mette ancora in luce tutte le sue debolezze dopo un passato molto difficile con abuso di droghe e alcool che l'ha portato alla fine degli anni '90 ad ingrassare 18 chili e ad apparire in pubblico in precarie condizioni psico-fisiche: "Quando guardo fuori dalla finestra, sono convinto che tantissime altre persone sono alla propria finestra che pensano ai propri guai e alle proprie preoccupazioni. Quest'anno sono stato di nuovo in terapia. Lanciare un nuovo album è una cosa grossa, anche se fossi la persona più equilibrata del mondo, sarebbe stressante. Ed io non sono la persona più equilibrata del mondo, sono esattamente l'opposto!".
8 ottobre 2016
Redazione LoSpettacolo