Raoul Bova: "Rocìo? Attratto dalla persona, non dal sedere"

L'attore si confessa a Maurizio Costanzo: "Chiara Giordano è una madre perfetta"

Raoul Bova - Foto www.imagephotoagency.it

Intervista a cuore aperto per Raoul Bova da Maurizio Costanzo. L'attore, protagonista sul grande schermo di commedie come "Fratelli unici", "Immaturi" e "Scusa ma ti chiamo amore", ha parlato in particolare dei figli e delle due donne della sua vita, Chiara Giordano e Rocìo Munoz Moralez. "Chiara è una persona di grande sensibilità ed intelligenza, è una madre perfetta", ha detto dell'ex moglie.
 
Poi Bova ha specificato la fine del rapporto con la Giordano: "Sono sempre stato fedele, fino ad un punto in cui ho sentito che la mia storia stava finendo. Sapevo che c'erano dei grossi problemi. Ho iniziato a guardarmi intorno nel momento in cui cercavo conferme come uomo e non sentivo più di essere quello che ero prima. Dentro di me non c'era più l'amore e non potevo più fingere. Ho detto basta, credo sia stato un atto di onestà".
 
E poi è sbocciato l'amore con Rocìo: "Non è il sedere che mi ha attratto di Rocìo ma è la persona. Lei è sempre stata vista a livello fisico come una bellissima donna, perché lo è, ma la cosa che mi dà più fastidio è che si è pensato al classico uomo che lascia la sua donna per una più bella e più giovane. Nessuno ha pensato che ci sono dei momenti in cui le storie finiscono e che poi altri amori iniziano. Mi sarei potuto innamorare anche di un'altra donna ma in quel momento era la donna che sentivo più vicino a me".
26 febbraio 2017
Redazione LoSpettacolo