Paul McCartney: "Quando i Beatles si sciolsero iniziai a bere"

Il bassista dei Fab4 confessa la dipendenza da alcol: "Ero depresso. Ho smesso grazie a Linda"

Paul McCartney -

"Ho cominciato con un bicchierino, poi la situazione è degenerata". Paul McCartney non si nasconde e, in un'intervista rilasciata ai microfoni della BBC Radio 4 Mastertapes, parla di uno dei momenti più difficili della sua vita: lo scioglimento dei Beatles: "Ero depresso, stavo rompendo con gli amici di una vita e non riuscivo a immaginare il mio futuro senza di loro - afferma il bassista dei Fab4, oggi 73enne -. Sono entrato in crisi e mi sono dato all'alcol. E' stato bello all'inizio, poi ho capito che qualcosa non andava, volevo tornare indietro".

Era il 1970 quando la mitica band di Liverpool, dopo l'uscita di Let It Be, annunciò ufficialmente lo scioglimento: "Non sapevo neppure se volevo andare avanti con la musica - rivela Sir Paul, che ha ritrovato la 'retta via' grazie alla moglie dell'epoca, Linda, con la quale ha formati i Wings -. Eravamo terribili. Lei non sapeva suonare ma ha imparato, e guardando indietro sono contento di aver fatto quella scelta". Oggi invece salta all'occhio la recente collaborazione con Kanye West per FourFiveSecond, il pezzo con Rihanna: "Amo Kanye e lui ama me. È un pazzo che ha delle grandi idee, mi ispira".

24 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo