Osvaldo cambia palcoscenico: l'ex calciatore si dà alla musica

L'argentino appende le scarpette: presto il primo tour in Sudamerica

Pablo Daniel Osvaldo - Foto www.imagephotoagency.it

Negli stadi, se sarà abbastanza bravo, forse ci tornerà. Ma non per prendere a calci un pallone e mandare in delirio i tifosi, piuttosto per emozionare i fan con in braccio una chitarra. Pablo Daniel Osvaldo, 30enne argentino giramondo, 12 maglie diverse in 11 anni da professionista, 4 figli avuti da 3 compagne diverse, e una naturale predisposizione a entrare in conflitto con gli spogliatoi frequentati in carriera, ha infatti deciso di appendere le scarpette al chiodo e darsi alla musica. Il tutto rifiutando offerte da milioni di euro, non ultima quella del Chievo che, per riportarlo nella serie A italiana, di milioni sul piatto ne aveva messi almeno un paio.

Osvaldo, che per una certa somiglianza e il look stravagante ai tempi della permanenza nella Roma era stato accostato al divo del cinema Johnny Depp, ha scelto dunque la sua grande passione: "Se non avessi giocato - aveva detto in passato -, oggi potrei dire che avrei fatto il musicista rock o blues". Detto, fatto: il tutto confermato dal suo agente Dario Decoud. "Ha preso questa decisione dopo la frustrazione per la sua ultima esperienza al Boca Juniors - ha spiegato Decoud -, gli ho anche presentato delle offerte ma non ha voluto saperne nulla". Presto dunque il via alla nuova carriera da musicista, con un tour, insieme alla sua banda, a giro per il Sudamerica. E la speranza, anche senza un pallone di mezzo, di tornare a riempire gli stadi.

2 settembre 2016
Redazione Datasport