Minacce a una donna: Chris Brown arrestato e rilasciato

Il rapper, ex di Rihanna, avrebbe persino estratto una pistola durante una lite

Il cantante Chris Brown - Frame Youtube

Disavventura giudiziaria - l'ennesima - per Chris Brown. Il 27enne rapper statunitense - ex fidanzato di Rihanna - è stato arrestato dalla polizia di Los Angeles con l'accusa di aggressione a mano armata nei confronti di una donna per poi essere rilasciato su cauzione (250mila dollari). La donna, secondo quanto raccontato da lei stessa alle forze dell'ordine, si trovava nella casa del rapper a Tarzana (Los Angeles) in compagnia di un altro ospite con il quale - per motivi non chiari - è scoppiata una lite.

A quel punto - sempre secondo quanto riferito dalla donna - Chris Brown avrebbe estratto una pistola intimandole di lasciare l'abitazione. In risposta all'accaduto il cantante ha postato alcuni video sul proprio profilo Instagram ribadendo la propria innocenza e criticando l'operato della polizia. E dopo il rilascio su cauzione, anche l'avvocato di Brown - Mark Geragos - si è fatto sentire su Twitter rivolgendosi ai fan del rapper: "Grazie a tutti per il sostegno. Chris è fuori e sta bene. Le accuse contro di lui sono infondate".

31 agosto 2016
Redazione LoSpettacolo