La famiglia di Chester Bennington pensa a un'organizzazione benefica

Lo scopo è quello di aiutare persone colpite da depressione

Chester Bennington - immagine web

La famiglia di Chester Bennington, il leader dei Linkin Park morto suicida quest'estate, sembrerebbe aver deciso di fondare un'organizzazione benefica con lo scopo di aiutare le vittime affette da depressione al fine da prevenirne il suicidio.

Il sito TMZ riporta che: "La famiglia di Bennington ha paura che la morte per suicidio delle due rockstar [Chester Bennington e Chris Cornell] possa spingere i fan a cercare lo stesso destino, spinti dalla volontà di onorare o glorificare le morti dei loro beniamini. Sono anche preoccupati che le persone potrebbero considerare questa come una giusta via d’uscita"

30 agosto 2017
Pietro Sala