GF Vip, Clemente Russo espulso dalla casa

La produzione ha deciso di squalificare il pugile dopo alcune frasi misogine e omofobe

Clemente Russo - Foto www.imagephotoagency.it

Un epilogo annunciato. Si chiude con largo anticipo l'esperienza al Grande Fratello Vip di Clemente Russo. Il pugile campano è stato infatti squalificato dalla produzione del reality dopo la frase "Una donna che tradisce andrebbe lasciata morta nel letto" riferita a Simona Ventura, ex moglie di Stefano Bettarini. E' stata una conversazione a microfoni scollegati ripresa dalle telecamere della casa più spiata d'Italia per far piovere su Tatanka l'ira dei social, delle istituzioni sportive e persino del ministro della Giustizia Andrea Orlando.
 
Sì, perchè il due volte argento olimpico è anche membro della Polizia Penitenziaria (che immediatamente ha voluto prendere le distanze dal personaggio). Allontanato in diretta da Ilary Blasi, Russo ha poi cercato di scusarsi in qualche modo proprio negli studi del programma. "Sono stato frainteso: in famiglia sono circondato da donne, e loro possono confermare che non ho mai alzato un dito contro di loro". A questo bisogna aggiungere che la scorsa settimana sempre Russo era finito nell'occhio del ciclone per una battuta omofoba nei confronti di Bosco Cobos. Ma in quel caso si era preferito (a torto) lasciar correre: una semplice ramanzina nel confessionale da parte di Ilary Blasi e via. Peccato che il peso massimo abbia sfruttato questa chance nel peggiore dei modi, compromettendo definitivamente la sua permanenza nella casa.
 
Ma per la povera Ilary le grane non sono finite qui: la conduttrice de Le Iene nella scorsa puntata del GF Vip ha dovuto redarguire duramente Stefano Bettarini, che nella famosa conversazione avuta con Russo elencava fieramente tutte le scappatelle avute durante il periodo di nozze con Simona Ventura (che certamente ora agirà per vie legali nei confronti dell'ex marito). Al termine della reprimenda Blasi-Signorini tutto quello che è uscito dalle labbra dell'ex calciatore della Samp è stato:"Ho chiesto scusa. Show must go on". Più che fare ammenda, sembra che Bettarini abbia preferito rifugiarsi in calcio d'angolo. Occhio Stefano che alla prossima anche per te scatterà il cartellino rosso.
4 ottobre 2016
Matteo Squillace