Duncan Jones: "Le ceneri di David Bowie non sono al Burning Man"

Il figlio del Duca Bianco zittisce i rumors: "Non finisco di stupirmi"

David Bowie -

L'assenza della vedova Iman aveva insospettito i fan che la notizia potesse essere una bufala. E a confermare i dubbi della veridicità di quanto scritto da E! News, circa lo spargimento delle ceneri di David Bowie in Nevada in occasione del festival Burning Man, ecco la smentita di Duncan Jones, il regista di "Source Code" primo genito del Duca Bianco, che scrive su Twitter: "La storia del Burning Man? Non finisco mai di stupirmi delle cose che la gente è disposta a fare e dire per attirare l'attenzione - scrive Jones -. Non è vero. Ed è anche un'affermazione disgustosa".

 


Una notizia che aveva suscitato un certo clamore: più precisamente si era parlato di una piccola cerimonia religiosa dedicata a Bowie nel tempio eretto per onorare le persone amate e poi bruciato per segnare la fine della rassegna musicale, con Alexandra Zahra "Lexi" Jones, la figlia nata nel 2000 dall'unione tra Iman e l'artista britannico, che avrebbe portato là le ceneri del padre. "Sappiamo tutti - aggiunge su Twitter Duncan Jones - che se papà avesse desiderato che le sue ceneri fossero sparse davanti a degli estranei, allora sarebbe avvenuto a Skegness Butlins".

 

 

 

 

13 settembre 2016
Redazione LoSpettacolo