Crisi Osbourne: Sharon lascia Ozzy, ma la droga non c'entra

Il leader dei Black Sabbath cacciato di casa per un presunto tradimento

Ozzy Osbourne -

Che sia tutta una montatura in attesa dell'annuncio di giovedì prossimo 12 maggio, al momento non è dato saperlo. Fatto sta che Ozzy Osbourne sarebbe stato cacciato da casa dalla storica moglie Sharon, come confermato da un portavoce del leader dei Black Sabbath, e non per una supposta ricaduta nel baratro di alcol e droga che già fece scoppiare la coppia qualche anno fa, piuttosto per un presunto tradimento sopra il quale la managar e compagna di Ozzy non sarebbe disposta a passare.

Stando a quanto si vocifera, Ozzy avrebbe infatti preso una sbandata per una parrucchiera di Hollywood. Da qui la decisione di Sharon di cacciarlo di casa, con il 67enne di Birmingham momentaneamente trasferitosi in un albergo di Beverly Hills dove sarebbe stato raggiunto da E!News: "Sono pulito da tre anni e tre mesi - ha fatto sapere Ozzy rompendo un silenzio che aveva preoccupato i figli -. Non ho toccato nessuna droga o alcolico in tutto questo tempo. Qualunque voce secondo cui non sarei sobrio è completamente falsa".

Se fosse tutto vero, i guai per il leader dei Black Sabbath sarebbero seri perché la moglie Sharon difficilmente perdonerebbe la scappatella al marito. Ma tra i fan degli Osbourne c'è già chi sostiene che sia tutta una montatura in vista dell'annuncio di giovedì che Ozzy farà congiuntamente al frontman degli Slipknot, Corey Taylor, presumibilmente circa qualche evento live. Un polverone, insomma, tanto per aggiungere un po' di pepe all'attesa.

10 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo