Amy Lee: 'Sono contenta che Bring Me to Life sia senza rap in Synthesis'

Il brano che ha lanciato gli Evanescence torna alla forma in cui era stato concepito

evanescence -

A pochi giorni dall'uscita di Synthesis, Amy Lee rivela la sua soddisfazione a proposito dell'assenza delle parti rappate nei brani che hanno lanciato la band verso il sucesso commerciale, come Bring Me to Life:

Dio benedica il rap, è stato parte del nostro successo in radio credo, almeno secondo le sue regole che non condivido e non comprendo. Il rap non era contemplato nella nostra idea iniziale e nel nostro stile, è stato un compromesso. Perciò è fantastico presentare la versione originale...

Ai tempi è stato un grosso problema, era il nostro primo singolo. Volevo che la gente capisse chi eravamo. E' una cosa con cui hai continuamente a che fare come artista. Se avessimo avuto solo questa hit, se nessuno ci avesse ascoltati di nuovo, allora nessuno avrebbe capito chi eravamo. Sono contenta di presentare questa nuova versione senza rap...

30 ottobre 2017
Pietro Sala