Sergio Marzorati, a Como una mostra per i 90 anni

Sarà aperta fino al 18 luglio allo spazio The Art Company un'esposizione di 30 artisti

Sergio Marzorati -

Scrittore, poeta, traduttore, autore drammaturgico, Sergio Marzorati compie 90 anni e Como lo celebra con una mostra visitabile, fino al 18 luglio, allo spazio The Art Company di via Borgovico. L'esposizione-omaggio, a cura di Milly Pozzi e Roberto Borghi, è intitolata 30x30x90 poichè al centro della mostra ci sono trenta opere realizzate da trenta artisti che si sono ispirati ad una delle trenta poesie predilette di Marzorati. 

I trenta artisti

I trenta artisti di 30x30x90 sono: Elena Cristaldi, Jaime Poblete, Elena Borghi, Alessio Centemeri, Ester Negretti, Andrea Greco, Giuliana Valli, Pierluigi Ratti, Flò Noseda, Alberto Colombo, Lorenza Morandotti, Massimiliano Miazzo, Patrizia Cassina, Adriano Caverzasio, Carmen Molteni, Carlo Pozzoni, Liaty Pisani, Matteo Galvano, Marika Pozzi, Davide Curcio, Marco Brenna, Fabrizio Bellanca, Germano Bordoli, Claudio Granaroli, Giovanni Menta, Roberto Biondi, Antonio Teruzzi, Doriam Battaglia, Valentino Carboncini, Giulio Mantovani.

Le poesie

Le rispettive poesie cui sono ispirate le opere degli artisti sopra elencati portano le firme di: Nina Berberova, Eugenio Montale, Sandro Penna, Carolus Cérgoly, Kljuev Nikolajev, Walt Whitman, Carla Porta Musa, Giuseppe Ungaretti, Wystan Hugh Auden, Sergey Aleksandrovic Esenin, Tommaso Campanella, Giovanni Consonni, Giorgio Prestinoni, Salvatore Quasimodo, Alda Merini, Pier Paolo Pasolini, Biagio Marin, Filippo Tommaso Marinetti, Giuseppe Ungaretti, Pietro Tamburello, Giosuè Carducci, Chiara Milani, Charles Bukowski, Luca Pagani, Natalia Veronesi Prada, Boris Pasternak, Senofane, Nelo Risi, Wystan Hugh Auden, Umberto Saba.

Una poetica passeggiata

Sabato 29 giugno alle 10.00 verrà proposta L’arte del cammino con Luciano Ragozzino e Pietro Berra, nell’ambito di Parolario. Per la prima volta nelle passeggiate organizzate dall’associazione Sentiero dei Sogni, ci si potrà cimentare anche con la pittura mettendo, letteralmente, mano ai pennelli. Chi vorrà, a dipingere ad acquerello alcuni scorci lungo il percorso assieme al maestro Ragozzino dovrà portare gli acquerelli, una matita, una penna, dei fogli o un taccuino, e un poco di acqua.

25 giugno 2019
Redazione