Quarta edizione del Festival della Comunicazione 2017 a Camogli

Diretta streaming sulla piattaforma Rai a settembre: premio Comunicazione a Piero Angela

Piero Angela protagonista a settembre al Festival della Comunicazione a Camogli -

Quante volte nella vita ci siamo sentiti dire “Sei connesso?”. Come dire: “mi stai ascoltando?”. Essere connessi, ovvero "avere la  possibilità di comunicare, scambiarsi opinioni, idee, proposte che si intersecano tra di loro creando un grande puzzle". Così l’ex magistrato Gherardo Colombo nel suo intervento durante la conferenza stampa negli studi Rai di corso Sempione a Milano, alla presenza del direttore TGR Rai Vincenzo Morgante e del sindaco di Camogli Francesco Olivari, per la presentazione ufficiale della quarta edizione del Festival della Comunicazione a Camogli (Genova), in scena da giovedì 07 a domenica 10 settembre.

Oltre 130 esperti e studiosi si alterneranno in più di 80 incontri gratuiti sul tema delle "Connessioni", ormai legate intimamente alla nostra natura umana e capaci di coinvolgere in modo profondo società, sistemi economici e di governo,  abitudini e relazioni sociali di ogni singolo individuo.  L’evento, ideato da Umberto Eco e diretto da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer, è organizzato dal comune di Camogli e da Frame. Media partner dell’evento la Rai (Rai News24, TGR, Rai Cultura, Rai radio 3), oltre a La Repubblica, La stampa, Il secolo XIX, Wired e IlLibraio.it. Quattro giorni di eventi per uno “spettacolo unico” dunque, che saranno trasmessi  in diretta streaming sulla piattaforma Rai e sul sito del festival.

Per il secondo anno consecutivo, sarà consegnato il premio Comunicazione: dopo Roberto Benigni nel 2016, quest'anno  è stato scelto il grande divulgatore scientifico Piero Angela che, tra l’altro, da mercoledì 21 giugno e  per nove appuntamenti, conduce un nuovo ciclo inedito della celeberrima trasmissione  Superquark, in onda con la seconda puntata mercoledì 28 giugno su Rai 1. Moltissimi gli ospiti previsti in questa quarta edizione settembrina del festival: dal mondo delle istituzioni il presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso (lectio di apertura dell'evento), Monica Maggioni (presidente Rai), Francesco Profumo, Walter Veltroni. Dal mondo dei media e dell'innovazione i giornalisti Annalisa Bruchi, Mario Calabresi, Aldo Cazzullo, Ferruccio De Bortoli, l’autore televisivo Carlo Freccero Luca De Biase, Beppe Severgnini e Aldo Grasso, per citarne solo alcuni. Dal mondo della ricerca e divulgazione scientifica il divulgatore informatico molto noto sul web Salvatore Aranzulla, il geologo Mario Tozzi, lo psichiatra Paolo Crepet. Non mancheranno personaggi dello sport e dello spettacolo come Claudio Bisio, lo scrittore Roberto Cotroneo, i giornalisti sportivi Fabio Caressa e Gianluigi Pardo.

Oltre alle conferenze, si affiancheranno magistralmente spettacoli, mostre, cinema, escursioni, laboratori per grandi e piccini, oltre alla presentazione in anteprima del film tv  “Due soldati” di Marco Tullio Giordana (in autunno sulle reti Rai), sul delicato tema della criminalità organizzata.

22 giugno 2017
Redazione LoSpettacolo