Tim Miller non farà Deadpool 2

Il regista non dirigerà il sequel per divergenze con Ryan Reynolds

Deadpool - Stopframe Youtube

Una separazione inattesa: Tim Miller non sarà dietro la macchina da presa per "Deadpool 2". Il regista ha abbandonato il gruppo di lavoro a causa di continue divergenze di opinione con Ryan Reynolds, l'attore protagonista del film. Il cineasta ha deciso di lasciare anche se era già al lavoro da mesi sulla sceneggiatura del sequel del fortunato film, il tutto senza aver ancora firmato ufficialmente un contratto per "creare" il secondo capitolo.

La casa di produzione Fox si è trovata davanti all'ennesima frattura tra la star e il regista e non ha potuto fare a meno che puntare su Ryan Reynolds, il supereroe protagonista di "Deadpool", un film che letteralmente sorpreso tutti perchè, uscito a inizio 2016, guadagnò la sfavillante cifra di oltre 750 milioni di dollari nei botteghini internazionali a fronte a un budget speso di "soli" 58 milioni. Tim Miller non si occuperà più di "Deadpool 2" ma la Fox non vuole farselo scappare e ha deciso di dirottarlo su un nuovo progetto: si parla di una trilogia basata sul romanzo di David Suarez intitolato "Influx".

23 ottobre 2016
Redazione LoSpettacolo