Shawn Levy vuole che sia l'Indiana Jones delle nuove generazioni

Il regista ha le idee chiare per l'adattamento del popolare videogioco

Nathan Drake, protagonista della serie videoludica Uncharted - imagine ufficiale

Si muove qualcosa sull'adattamento cinematografico di Uncharted, popolare videogioco esclusiva PlayStation. Sony ha deciso che il film tratterà le avventure di Nathan Drake in versione giovanile e il ruolo sarà affidato a Tom Holland.

Shawn Levy, regista legato al progetto, ha le idee chiare su cosa realizzare:

Per quanto mi riguarda il gioco è fantastico, il suo spirito è tutto nelle spettacolari scene d’azione e nelle sue ambientazioni fantasiose, e soprattutto il carattere da furfante spaccone di Nathan. Sono tutti elementi che possono contribuire a rendere grande un film. Quando ne ho parlato con Tom Holland, lui mi ha detto che le origini di Nathan Drake non sono state realmente esplorate nei quattro videogiochi: abbiamo visto brandelli di storia del suo incontro con Sully… ma l’opportunità che abbiamo qui è fare un film su una caccia al tesoro con un taglio molto particolare, con un protagonista – e un capitolo sulla sua vita – a cui non puoi giocare a casa, giocando al videogioco.

Quindi abbiamo intenzione di prendere lo spirito e il tono e l’atteggiamento tipici del videogioco – e i suoi elementi visivi spettacolari – e applicarlo a questo capitolo della vita di Drake che non avevamo mai visto prima. Speriamo quindi di avvicinarci nel modo giusto a Uncharted, restituendolo fedelmente ma realizzando anche un franchise cinematografico “alla Indiana Jones” a un pubblico che non è cresciuto con Indiana Jones.

21 agosto 2017
Pietro Sala