Sciopero Sceneggiatori: Raggiunto un accordo con la WGA

Soddisfatte le richieste dei lavoratori

Gli sceneggiatori americani in sciopero - Screen video

Non ci sarà un nuovo 2008.

Passata la mezzanotte (ora del pacifico) gli sceneggiatori avrebbero dovuto incrociare le braccia se il loro sindacato (la WGA) e l’associazione che rappresenta produttori e studios (AMPTP) non avessero raggiunto un accordo.

Le parti si sono sedute ad un tavolo e, grazie anche alla velocità improvvisa con cui la minaccia dello sciopero si è presentata e ad un aderanza da parte degli sceneggiatori del 96% degli iscritti alla gilda, sono riusciti a chiudere un accordo prelimiare che verrà chiuso nei prossimi giorni.

I dettagli di tale accordo, che durerà per i prosimi tre anni, non sono ancora stati resi noti, ma appare chiaro che le richieste degli sceneggiatori, tra cui figuravano il sostegno all'assicurazione sanitaria della WGA, compeni maggiori e un impegno lavorativo che tegna conto dei cambiamenti avvenuti nell'industria negli ultimi anni, siano state accettate.

2 maggio 2017
Pietro Sala