Rocio Munoz Morales: "Luna? Ci insegna l'onestà"

L'attrice e compagna di Raoul Bova parla della figlia: "I bambini non giudicano, si danno e basta"

Rocio Munoz Morales - Foto Instagram

"E' meraviglioso imparare l'onestà da un batuffolo". Il sorriso di Rocio Munoz Morales che a Venezia, in esclusiva per Vanity Fair, si confessa e racconta i suoi primi 9 mesi da mamma. "Com'è cambiata la mia vita dopo la nascita di Luna? E' rimasta quella che era, ma è come se si fosse completata e migliorata - dichiara l'attrice, compagna di Raoul Bova -. E' un regalo dal cielo che mi ha reso più felice che mai. Una scia di energia, purezza, bene e sorrisi. Dov'è adesso? In buone mani, quelle del papà".

Appena nove mesi e già qualcosa da insegnare ai genitori: "I bambini non giudicano, si danno e basta, sono onesti nei sentimenti - afferma la bella spagnola, classe 1988 -. Ci insegna ad avere l'anima più limpida". Famiglia, ma anche lavoro per Rocio, che da gennaio sarà al teatro Ghione di Roma con Certe notti, storia di un terremoto. "Ho deciso sei mesi fa e adesso, dopo il disastro di Amatrice, diventa davvero difficile. Cercherò di non tradire il rispetto che si si deve a quelle famiglie distrutte, nell'essere la voce di chi lì c'è stato dentro veramente".

9 settembre 2016
Redazione LoSpettacolo