Richard Gere: "Riflettete con il mio film"

"Gli invisibili", la pellicola sugli homeless presentato a Taormina

Richard Gere è un senzatetto ne "Gli invisibili" -

Richard Gere finalmente ce l'ha fatta: fare un film che facesse riflettere sulla tematica degli homeless. "Gli invisibili" è infatti una pellicola che tratta che porta sotto i riflettori questo argomento spesso dimenticato. "Avevo un sogno, quello di realizzare il mio miglior film raccontando le storie dei senza tetto; spero così di sensibilizzare tutti verso questa tematica", ha detto il celebre attore americano al Palacongressi di Taormina presentando il suo lavoro cui ha dedicato ben 12 anni.

Gere, presidente onorario del Taormina Film Fest, ha aggiunto: "Volevo fare un film del quale andare fiero e che stimolasse il cambiamento. Perchè dopo il film ci vuole qualcuno che si impegni concretamente come stanno facendo i leader italiani. Mi ha commosso e toccato il cuore sentire le parole del ministro e della presidente dell'assocazione che aiutano i senza tetto che hanno espresso quello che anche io ho nel cuore e nella testa".

Commentando poi quanto detto dal ministro Poletti che ha annunciato un programma da 100 milioni di euro per i senza tetto, la star di Hollywood ha detto: "Sentire che il governo italiano destinerà tanti soldi per questo tema è importante. E' fondamentale ora come dice il ministro reinserire i senza tetto nella società e dare loro una casa. E' un cambiamento che parte dall'Italia e può essere seguito in tutto il mondo se anche altri leader e associazioni apriranno il loro cuore".

12 giugno 2016
Redazione LoSpettacolo