Rian Johnson entusista della libertà creativa su Star Wars

Il regista è emozionato di cominciare la nuova trilogia slegata dalla trama principale

"Star Wars". Foto 20th Century -

Mancano meno di due settimane all'uscita nei conema di tutto il mondo di Star Wars: Episodio VIII: Gli Ultimi Jedi. Il regista Rian Johnson si godrà il momento, ma ha poco tempo per rilassarsi: Lucasfilm lo ha infatti scelto per gestire un'intera nuova trilogia ambientata nella galassia lontana lontana, ma slegata dagli eventi dei capitoli principali.

Dopo i licenziamenti di Phil Lord e Chris Miller da Solo: A Star Wars Story e di Colin Trevorrow da Episodio IX, Johnson ha parlato della libertà creativa che gli è concessa nello sviluppo dei film:

Ora come ora ho tutta la libertà di questo mondo. Ed è proprio questo che mi emoziona, la possibilità di esplorare nuovi luoghi, conoscere meno gente, scoprire cos’altro accade là fuori. Raccontiamo, senza limitazioni di sorta, questa storia attraverso tre pellicole ambientate in questa galassia. È esaltante. Abbiamo tutti avuto un’ottima esperienza lavorativa. Per noi è stata un’esperienza molto importante. E via via che si avvicinava la fine, Kathy Kennedy, Bob Iger, Alan Horn, Alan Berkman, tutto il team Disney e noi che avevamo lavorato al film eravamo un po’ tristi per la cosa e ci siamo detti “Come possiamo fare per lavorare di nuovo insieme?”. E così ho proposto la mia idea per una Nuova Trilogia, basata su una storia nuova. Per me è stato molto emozionante.

4 dicembre 2017
Pietro Sala