Pitch Perfect 3, Elizabeth Banks lascia la regia: "Devo fare la madre"

Ritardi sulla produzione, l'attrice si tira fuori per i troppi impegni

Elizabeth Blanks - Stopframe YouTube

Anche a Hollywood si può dire di no. E non per un contratto insoddisfacente o per un ruolo che non si addice alle proprie caratteristiche. Piuttosto perché, oltre al cinema, nella vita c'è anche altro che magari vale molto di più. I figli, per esempio, motivo per cui Elizabeth Banks ha rinunciato alla regia del terzo capitolo di Pitch Perfect dopo che la produzione aveva annunciato lo slittamento in sala da luglio 2017 a dicembre dello stesso anno.

"Abbiamo sviluppato a lungo il film e c'è voluto più tempo di quello che pensassimo - ha spiegato la Blank in occasione della conferenza Produced By -. Nel frattempo dovevo girare un altro film durante l'estate: se avessimo rinviato tutto all'autunno ci sarebbe stato un conflitto non indifferente con i miei doveri di madre, e questo mi ha fatto sentire meno a mio agio all'idea di dirigere il film".

Abbandonata la regia, Elizabeth Blank sarà comunque presente nel cast della pellicola che, nel secondo episodio da lei diretto, fruttò 285 milioni al box office internazionale. Tra i prossimi impegni dell'attrice, inoltre, la regia del reboot di Charlie’s Angels e l'adattamento del romanzo young-adult Red Queen.

5 giugno 2016
Redazione LoSpettacolo