Perfetti Sconosciuti, trionfo senza fine: è boom anche all'estero

La commedia di Paolo Genovese entusiasma il pubblico anche oltre confine

Perfetti sconosciuti - mymovies script automatico

Dopo il grandissimo successo ottenuto in Italia, Perfetti Sconosciuti continua a sedurre anche il pubblico internazionale. La commedia di Paolo Genovese, vincitrice nel 2016 del David di Donatello e del Nastro d'Argento, sta facendo registrare un boom di incassi in tutto il mondo. Qualche dato aiuta a capire il successo del film con Alba Rohrwacher, Valerio Mastandrea e Marco Giallini. Estonia e Taiwan, ad esempio, sono stati i primi Paesi in cui Perfetti Sconosciuti è uscito lo scorso ottobre: il distributore Estin Films ha registrato più di 9mila spettatori e una tenitura di 14 settimane, mentre a Taiwan Swallow Wings ha tagliato il traguardo dei 12mila ingressi. Numeri ancora più alti per il distributore ungherese Cinenuovo (30mila presenze), per il distributore polacco Aurora Film (55mila) e per la società olandese Arti Film (70mila) che hanno scelto di distribuire il film nel periodo natalizio.
 
A gennaio, inoltre, Perfetti Sconosciuti è uscito in Australia e Hong Kong dove è ancora nelle sale e ha raggiunto risultati record: più di un milione di dollari in Australia per Palace Films, più di 140mila dollari a Hong Kong per il distributore Golden Scene. Gli ultimi Paesi in cui il film è uscito sono Russia (2 febbraio) e Israele (16 febbraio). La società russa Exponenta ha aperto con 120 sale totalizzando in un mese 500mila dollari mentre Naschshon, uno dei più importanti distributori israeliani di cinema di qualità, ha ottenuto più di 40mila spettatori in sole due settimane. I prossimi appuntamenti sono fissati in Giappone, Lituania, Svezia, Finlandia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Bulgaria e Romania.
4 marzo 2017
Redazione LoSpettacolo