E' morto Lino Toffolo: addio a un personaggio simbolo di Venezia

L'attore-cabarettista stroncato da una crisi cardiaca: aveva 81 anni

Lino Toffolo - Stopframe Youtube

Il mondo dello spettacolo piange la scomparsa di Lino Toffolo: l'attore-cabarettista si è spento all'età di 81 anni nella sua abitazione di Murano, città dove era nato il 30 dicembre 1934, a causa di una crisi cardiaca dopo una cena in famiglia. Il suo cuore, già sottoposto a un paio di operazioni due anni fa, stavolta non ha retto e a nulla è servito l'intervento del personale medico del 118. Nei giorni scorsi Toffolo era stato ricoverato in ospedale a Venezia a causa della frattura di un polso ed era stato successivamente dimesso. Lascia la moglie Carla e i tre figli Anna, Luisa e Paolo.

Attore comico, musicista, volto televisivo e regista, Toffolo era un personaggio simbolo di Venezia e nel corso della sua lunghissima carriera si era fatto apprezzare soprattutto per la sua comicità leggera e mai sopra le righe. Aveva mosso i suoi primi passi come compositore creando la sigla di El Liston, un programma radiofonico per la Rai, poi si era fatto conoscere nella stagione milanese del Derby insieme a personaggi del calibro di Enzo Jannacci, Renato Pozzetto, Massimo Boldi, Cochi e Bruno Lauzi.

Arstista poliedrico, Toffolo è stato attore teatrale oltre che regista e produttore cinematografico: nel 2006 aveva diretto Nuvole di vetro, film dedicato alla sua Murano. Tante - e popolari - le sue apparizioni televisive da "Un fantastico tragico venerdì" con Paolo Villaggio (1986) a "Scusate il disturbo" con Lino Banfi (2006).

18 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo