Morte Cathriona White: Jim Carrey citato in giudizio

L'attore è accusato di omissione di soccorso nei confronti dell'ex fidanzata suicida

Jim Carrey nei panni di Lloyd alla promozione di "Scemo e più scemo 2" - Stopframe Youtube

Guai giudiziari in vista per Jim Carrey, citato in giudizio per violazione delle leggi sullo spaccio di droga e omissione di soccorso verso l'ex fidanzata Cathriona White, suicidatasi un anno fa a Los Angeles. Mark Burton, ex marito della donna, ha denunciato il divo hollywoodiano accusandolo di aver cospirato insieme al medico di fiducia per avere farmaci illegali. La donna, infatti, si è tolta la vita utilizzando un mix letale di medicine. 
 
Sempre secondo Burton, Carrey avrebbe avuto un controllo troppo ossessivo su Cathriona, tanto da utilizzare telecamere di videosorveglianza per osservarla giorno e notte. L'azione legale chiede un risarcimento danni e il rimborso (non quantificato) per le spese funerarie. Immediata è arrivata la risposta del divo di Hollywood che, in una nota, scrive: "Non tollererò questo tentativo senza cuore di sfruttare me e la donna che amavo. I problemi di Cat sono iniziati molto prima che la incontrassi e purtroppo la sua tragica fine era fuori dal controllo di chiunque".
20 settembre 2016
Redazione LoSpettacolo