"Mortal Kombat": il reboot sarà diretto da Simon McQuoid

Pellicola d'esordio per il regista australiano, al debutto con un lungometraggio

Una scena del primo Mortal Kombat -

In precedenza si è occupato di campagne commerciali per Playstation e Halo, ora il grande salto. Stiamo parlando di Simon McQuoid, ossia del regista chiamato a dirigere il reboot di "Mortal Kombat", pellicola che sarà prodotta da James Wan e dalla New Line, con la scrittura di Greg Russo. Era il 1992 quando uscì il primo videogioco grazie alla Midway Games, mentre nel 1995 arrivò il film di Paul W.S. Anderson: si era ancora agli albori dei "movie" tratti da un videogame.

All'epoca c'era Christopher Lambert (Lord Rayden) e nel 1997 arrivò anche "Mortal Kombat - Distruzione totale", seguito poi persino da due webseries. Oggi, con McQuoid, arriverà il reboot, riportando i vari personaggi sul grande schermo dopo quasi vent'anni: un uomo si ritroverà intrappolato in un torneo interdimensionale e inizierà a scoprire le sue potenzialità mano a mano che affronterà questa nuova ed incredbile avventura.

21 novembre 2016
Redazione LoSpettacolo