Mission Impossible 6, stop alla pre-produzione

Le dispute tra Tom Cruise e la Paramount bloccano l’uscita del film prevista per la fine del 2017

Mission Impossible - foto dal web

Non parte certo sotto i migliori auspici il sesto episodio della saga di “Mission Impossible”: la pre-produzione del film è momentaneamente sospesa in attesa che Tom Cruise, storico protagonista di tutti gli episodi, e la Paramount, casa produttrice, trovino un accordo.

Due i motivi alla base dello stop. Il primo riguarderebbe la percentuale sui profitti del film che Cruise avrebbe richiesto e che doveva essere in linea a quanto ottenuto dall’attore dalla Universal per il remake della “Mummia”. Inoltre lo studio ha assunto una decina di persone per cominciare a lavorare sulla pellicola, mentre Cruise e lo scrittore-sceneggiatore Christopher McQuarrie avevano già iniziato a lavorare sulla sceneggiatura. Conclusione: tutti a casa in attesa di risolvere le divergenze.

Le sfortune si erano già palesate nel mese di luglio quando il progetto stava per non vedere nemmeno la luce, a causa di alcuni problemi riguardanti la sceneggiatura. La buona notizia riguarda il via alle riprese previsto per gennaio 2017: una data entro la quale pare certamente possibile raggiungere un’intesa tra le parti per rispettare i tempi di lavorazione (l’uscita nelle sale è prevista per fine 2017). Sorte diversa era toccata a “Rogue Nation”, il precedente episodio della saga, che, pur avendo incontrato problemi e rallentamenti, era stato un grande successo incassando oltre 680 milioni di dollari in tutto il mondo.
 
21 agosto 2016
Redazione LoSpettacolo