Mark Ruffalo condivide l'audio dei primi 15 minuti di Thor: Ragnarok per sbaglio

James Gunn è entusiasta del film. Svelato il futuro di Hulk nel MCU

Hulk nello spot della Coca Cola - Stopframe YouTube

Capita anche questo nell'era delle dirette social.

Mark Ruffalo, molto attivo su Facebook e Instagram per rimaere in contatto con i fan, ha scordato il telefono acceso dopo una diretta effettuata subito prima dell'antepria di Thor: Ragnarok, volta a promuovere la pellicola.

Il risultato? Circa 2500 persone sono state in grado di sentire l'audio dei primi 15 minuti del film.

Tutto sommato il danno è stato circoscritto e il film è piaciuto ai presenti, in particolare a James Gunn:

Ho riso talmente tanto, forse anche in maniera inappropiata, a ogni singola scena nella quale c’è Jeff Goldblum. In effetti, direi che il Granmaestro potrebbe essere il mio nuovo personaggio preferito nell’Universo Cinematografico Marvel, se non fosse per il debutto di Miek proprio in questo film. Se dovessi morire a andare in paradiso, la prima cosa che vorrei vedere sono i miei animali domestici del passato. Dopodiché, vorrei che Dio ci portasse tutti in una sala proiezioni nella quale poter vedere un’epica trilogia su Miek.

E prima della proiezione, Mark Ruffalo ha anche svelato un particolare interessante circa il futuro di Hulk, per il quale è stato pensato un particolare arco narrativo che parte proprio da Thor: Ragnarok e finirà con Avengers 4:

In pratica è successo questo. Prima di girare questo film, Kevin mi ha preso in disparte e mi ha chiesto “Se dovessimo fare un film standalone di Hulk, come sarebbe, come ti piacerebbe farlo?”. E io gli ho risposto che secondo me dovrebbe essere “Così, così e così e finire così”. Al ché lui “Mi piace. E lo faremo nei prossimi tre film, a partire da Thor: Ragnarok passando per Avengers 3 per poi arrivare ad Avengers 4”. Ho subito pensato che fosse una mossa fantastica.

13 ottobre 2017
Pietro Sala