Kevin Smith donerà i soldi dei film fatti con Harvey Weinstein

I proventi dei film creati in collaborazione con la compagnia saranno devoluti a Women in Film

Jason Mewes e Kevin Smith nei panni di Jay e Silnet Bob in Clerks 2 - frame video

In molti sono stati colpiti negativamente dallo scandolo del caso Weinstein, ma nessuno come Kevin Smith.

Subito dopo lo scandalo aveva fatto sapere via twitter la sua posizione, sottolineando la vergona per aver lavorato a lungo con l'orco:

Ha finanziato i primi 14 anni della mia carriera e ora so che, mentre io facevo profitti, c’era chi stava provando una grande sofferenza. Tutto questo mi fa provare una gran vergogna.

Parole che non sono andate a perdersi nel vento: Kevin Smith ha anzi rincarato la dose, facendo sapere che i proventi dei film realizzati con il produttore verranno donati a Women in Film:

Nessun fottuto film vale tutto questo. Neanche tutta la mia carriera. […] La mia intera carriera è legata a quest’uomo. È stata una settimana fottutamente strana. Io volevo solo fare qualche cazzo di film, tutto qui. Ecco perché ho fatto Clerks. […] Ora… io non ho più il denaro guadagnato 20 anni fa, voi ce l’avete? Detto questo, lavoro in un’industria nella quale fortunatamente esistono dei dividendi, profitti che ti vengono riconosciuti a vita dopo che hai fatto un film. La prima cosa che mi sento di dire è… non voglio più questi soldi.

 

19 ottobre 2017
Pietro Sala