Josh Brolin non ha problemi ad essere odiato dai fan dopo Avengers: Infinity War

L'attore interpreterà l'antagonista principale di tutto il Marvel Cinematic Universe

"Avengers: Infinity War" ComicCon17 poster - poster ufficiale

Nonostante siano stati quasi sempre un successo di critica e di pubblico, i film del MCU hanno tutti un grosso problema comune: con l'unica eccezione del Loki di Tom Hiddlestone, gli antagonisti dei cinecomic targati Marvel hanno sofferto sempre di una certa debolezza narrativa e dimenticabilità.

La cosa potrebbe cambiare con il Thanos di Josh Brolin: il personaggio, introdotto alla fine di Avengers e visto in un ruolo minore in Guardias of the Galaxy, sarà probabilemnte la forza distruttiva più grande incontrata fin ora, che presumibilmente porterà alla dipartita di uno o più membri del team (presumibilmente quelli con i contratto in scadenza).

Tali azioni potrebbero avere un impatto anche nei confronti dell'attore sotto alla "maschera" del cattivo, ma secondo Josh Brolin il ftto che i fan possano odiarlo non si tradurrebbe in un problema:

Non potrei che esserne felice. Se tutti mi odiassero alla fine del film... non so... ne varrebbe la pena per fare un bel film. Forse...

21 ottobre 2017
Pietro Sala