Johnny Depp: causa per 25 milioni di dollari contro i suoi ex manager

Immediata è arrivata la risposta della parte chiamata in causa

L'attore Johnny Depp - Stopframe YouTube

Si è da poco concluso il burrascoso divorzio tra Johnny Depp e Amber Heard ma l'attore americano torna a far parlare di sé per un'altra causa, intentata questa volta contro i suoi ormai ex business manager che, secondo lui, lo avrebbero frodato. La star hollywoodiana accusa i vertici della 'The management Group' e due avvocati di aver amministrato in modo scorretto le sue finanze ed in particolare di aver pagato in ritardo le tasse provocando così multe da 5,6 milioni di dollari con l'agenzia dell'entrate americana.
 
Per questo motivo Depp chiede un risarcimento record di 25 milioni di dollari come riportato dai documenti del tribunale ottenuti dal sito Deadline. Secondo l'accusa la Tmg "avrebbe trattato il reddito del signor Depp come se fosse proprio, attingendoci personalmente o lasciandolo fare a terze parti, se desiderato". Johnny sarebbe venuto a conoscenza della cattiva gestione del suo patrimonio solo dopo aver assunto un nuovo manager commerciale. 
 
Immediata è arrivata la risposta dell'avvocato della TMG, Michael Kump, rilasciata all'Hollywood Reporter: "Per 30 anni, Joel e Rob Mandel sono stati business manager di alcune delle persone e delle imprese di maggior successo nel mondo dell’intrattenimento. E per 17 di quegli anni hanno fatto tutto il possibile per proteggere Depp dalle proprie spese irresponsabili e dissolute. Nel dicembre 2012, Depp stava affrontando la rovina finanziaria con un default imminente e ha richiesto un prestito di 5 milioni di dollari ai Mandel, promettendo un rimborso totale entro gennaio 2014. Non lo ha mai fatto. Depositata proprio nel mentre della vendita di suddette proprietà, la causa di Depp è un trasparente tentativo di far deragliare le trattative con menzogne dannose sui Mendel. Le sue tattiche falliranno e sarà così costretto a pagare il prestito, come pattuito in passato".
18 gennaio 2017
Redazione LoSpettacolo