Ghostbusters, Ivan Reitman rilancia la serie: "Ci saranno altri film"

Il padre dei primi due capitoli apre a nuovi sequel

Ghostbusters, il film anni Ottanta diventato un cult per intere generazioni -

Se lo dice Reitman, che di Ghostbusters è l'autentico padre, allora c'è da credergli. Più delle voci sui presunti flop o guadagni del reboot al femminile targato Paul Feig, a convincere la Sony a puntare su nuovi sequel della serie cult anni Ottante potrebbero essere le parole del regista dei primi due capitoli. "Arriveranno tanti altri film di Ghostbusters - ha assicurato Reitman a ComicBook -, ma adesso sono ancora in fase di sviluppo".

Una buona notizia per i fan che, tuttavia, ancora sono divisi sul reboot di Feig. Se al botteghino il film ha incassato 230 milioni di dollari, a fronte di un budget di 144, il parere degli appassionati di acchiapafantasmi è infatti perlopiù discorde. Non solo: secondo rumors hollywoodiani, la massiccia campagna promozionale avrebbe portato perdite alla Sony per 70 milioni di dollari. Da recuperare, magari, affidando al padre della serie i prossimi sequel sugli acchiappafantasmi.

26 novembre 2016
Redazione LoSpettacolo